Tu sei qui:

Come riconoscere i messaggi truffa su Facebook

Messaggi fake facebook social media manager cuneo gilberto tortora

Hai una pagina o un account Facebook? Allora sarà capitato anche a te di ricevere su Messenger messaggi truffa dal tono intimidatorio. Perché li riceviamo? Che valore hanno? Ecco alcuni consigli per difenderti da questo fastidioso e pericoloso fenomeno.

Quali sono i rischi?

Questi messaggi sono vere e proprie operazioni di scam, truffe, e saperli distinguere è molto importante. I pericoli sono molteplici e vanno dal furto di dati personali ed identità al vero e proprio hackeraggio dell’account. Nei casi peggiori questi malintenzionati possono attribuirsi il ruolo di amministratori negli account che gestisci e far partire pesanti sponsorizzazioni a carico tuo. Questo non mette a rischio solo le proprietà personali ma anche e soprattutto quelle dei tuoi clienti.

Come posso difendermi da questi messaggi truffa?

Questi messaggi puntano a scatenare una reazione istintiva, accusano pesantemente di aver infranto le regole di Meta ma anche di aver commesso crimini e reati con i propri contenuti e minacciano chiusure permanenti a meno che non si clicchi su quel link subdolo che può salvarti la vita e la reputazione. Quindi per prima cosa, fai un bel respiro e… non fare nulla! Non cliccare quel link, non risolve i tuoi problemi, anzi li crea.

Poni attenzione invece ad alcune cose:

  • L’account da cui arriva il messaggio. Solitamente hanno nomi strani (es. Vinh Tam Phan, Ola Cantrell, Opal, Lopez SP Notification, Complaint Letters, Business Security, Meta 12345, etc…)
  • I profili di chi ti contatta. Sono profili creati da poco e sono sospetti, se clicchi sul nome dell’account (non sul link!) noterai molte stranezze.
  • I testi dei messaggi presentano errori grammaticali, frasi senza senso, punteggiatura messa a caso. Molto spesso basterebbe leggere con attenzione il testo per fugare ogni dubbio di veridicità.
  • Il modo in cui vieni contattato. Imprimiti nella mente una regola: Meta non contatta MAI attraverso tag o menzione e non manda MAI messaggi privati (a meno che non sia stato tu a contattare per primo l’assistenza clienti).

Se il tentativo di truffa avviene invece via mail?

Anche in questo caso non agire d’istinto e controlla l’indirizzo del mittente, il dominio della mail (non fermarti solo al nome), l’ortografia del testo e il tono di voce, molto difficilmente Meta ti scriverà chiamandoti “Caro Amministratore”. Passa poi alla prova del fuoco, accedi al tuo Business Manager e controlla se effettivamente ci sono dei blocchi o notifiche nelle impostazioni.

Su come mettere in sicurezza il tuo account ti rimando a questo articolo specifico: Proteggi il tuo account Facebook in 10 mosse

Se per errore sono caduto nella trappola cosa devo fare?

Se per errore o per superficialità hai cliccato il link contenuto nel messaggio/mail come prima cosa cambia la password d’accesso. Successivamente esegui un controllo di sicurezza da qui “Avvio controllo di sicurezza” e verifica dal Business Manager che gestisci se trovi utenti o partner che non dovrebbero esserci. Fatto tutto questo contatta il più velocemente possibile l’assistenza.

 

Come puoi notare il più delle volte basta il semplice buon senso per restare al sicuro. Tieni sempre presente che non ci sono in gioco solo le tue proprietà e il tuo denaro ma anche e soprattutto quello dei tuoi clienti che confidano nella tua professionalità.